Scuola punta su robusto pavimento in legno BauBuche

La località austriaca di Hard ha, dal 2018, una nuova scuola, in cui gran parte delle superfici interne sono state realizzate in BauBuche. Nell'intero edificio per i rivestimenti dei pavimenti è stato utilizzato, con poche eccezioni, BauBuche, integrato con una struttura a montanti e traverse, anche questa in BauBuche. Utenti e visitatori sono entusiasti, non solo delle finiture uniformi, ma anche della strapazzabilità del pavimento.

Scuola nei dettagli

Committente

Marktgemeinde Hard

Luogo di realizzazione

Hard, AT

Architetto

Baumschlager Hutter Partners, Dornbirn AT

Superficie di base

12.037 m²
Fine lavori Agosto 2018
Posa pavimenti Rene Bechtold GmbH, Weiler AT
Costi della costruzione 42,5 Mio. Euro (lordo)
Foto Albrecht Imanuel Schnabel

Il nuovo edificio scolastico a tre piani degli architetti Baumschlager Hutter Partners di Dornbirn (Austria) è stato il progetto che nel 2014 è uscito vincitore da un concorso di architettura aperto. La struttura, ultimata ad agosto 2018, ospita due scuole - una primaria e una media - che si è voluto riunire sotto uno stesso tetto. Lo scopo era quello di poter svolgere le lezioni per tutte le classi ispirate al concetto pedagogico della „scuola comprensiva Montessori“.

L'approccio si riflette nella forma della pianta: gli architetti hanno infatti progettato tre aule per classi - disposte attorno ad un'area didattica comune - più due aule per gruppi, una sala insegnanti e una piccola area ristoro. Questo „cluster“ è alloggiato in un "dito" dell'edificio, che gli architetti reiterano tre volte per piano, precisamente nei blocchi trasversali A, B e C, per un totale di nove volte nell'intera costruzione. Il blocco D ospita infine l'area ristorazione della scuola, l'aula magna, l'amministrazione e gli spazi riservati agli insegnanti. In questo modo si è ottenuta la struttura a pettine della costruzione principale,

pensata quale edificio a telaio in cemento armato con anime in calcestruzzo. I tamponamenti dell'involucro trasparente dell'edificio formano strutture a montanti e traverse realizzate riprendendo con coerenza il materiale dei pavimenti, anch'essi in BauBuche.

Boden

Robusto pavimento in legno soddisfa i requisiti antincendio

Per i rivestimenti del pavimento, che in ogni caso avrebbero dovuto essere in legno, la concezione antincendio prescriveva essenze di latifoglie dello spessore minimo di 2 cm. A seguito delle loro ricerche gli architetti hanno scoperto BauBuche. A fronte dell'elevata resistenza e durezza del legno (durezza Brinell HB = 38,2 N/mm²) questo materiale soddisfa i criteri richiesti ed è stato quindi posato in tutti i piani nelle aule delle classi, i corridori e le rampe delle scale.Si sarebbe potuto pensare anche al frassino e al rovere quali classiche essenze di latifoglie. Tuttavia gli architetti sono rimasti colpiti in particolare dalla struttura del rivestimento in BauBuche, abbinata alla sua robustezza, che li ha indotti a preferire questa opzione.

 

Compensare gli effetti dell'umidità mediante giunti di dilatazione

Nella progettazione dettagliata dei rivestimenti del pavimento, fondamentale è stato tenere in considerazione soprattutto il ritiro e la dilatazione di BauBuche, che è molto sensibile all'umidità. Per compensare il ritiro e la dilatazione del materiale gli architetti hanno quindi previsto appositi giunti di dilatazione consistenti in inserti con strisce di sughero.

A questo proposito è stato necessario identificare il giusto numero di giunti, secondo il principio „meno possibile, ma tutti quelli necessari“. Infatti, da un lato, si puntava ovviamente a finiture più possibile prive di difetti, mentre, dall'altro, occorreva evitare assestamenti imprevisti dei rivestimenti, che avrebbero potuto causare crepe o rigonfiamenti. Pertanto, per riuscire a trovare la quadra, gli architetti hanno coinvolto sin dall'inizio anche i parchettisti.

 

Sottostruttura del pavimento come nei vecchi edifici

Quale sottostruttura del rivestimento spesso 2 cm i progettisti hanno impiegato una soluzione ben collaudata in legni di imbottitura, come quelli spesso presenti anche nei vecchi edifici, di modo che il pavimento in legno potesse „assestarsi“. I listelli in BauBuche lunghi 2,2 m e larghi 11,2 cm sono stati quindi fissati sui legni per mezzo di chiodi. La differenza rispetto ai pavimenti incollati su massetto sta nella cedevolezza discreta e il conseguente comfort nella camminata. Camminare su questo pavimento trasmette infatti una gradevolissima sensazione di morbidezza e inoltre, soprattutto nel caso di BauBuche, la lavorazione è più consona al materiale - due buoni motivi per cui gli architetti l'hanno preferito.

Il pavimento è estremamente robusto e a prova di sporco. Pertanto gli architetti hanno posato il rivestimento in BauBuche ovunque, tranne che nei bagni e nell'area cucina. Il pavimento in legno è stato infine trattato con un'oliatura bicomponente quale finitura superficiale.

 

Economicamente ed ecologicamente concorrenziale

I lavori di posa del rivestimento dei pavimenti sono stati oggetto di una gara d'appalto indetta secondo il criterio del miglior offerente, in cui il rivestimento costituiva il prodotto di riferimento. BauBuche si è aggiudicato la gara quale prodotto economicamente più conveniente.

Il comune ha inoltre ottenuto sovvenzioni sia dallo Stato Federale austriaco che dal Land, il che presupponeva tuttavia una certificazione municipale degli edifici, che descrivesse i requisiti ecologici dei prodotti da posare, requisiti che, a loro volta, costituivano il prerequisito per le sovvenzioni. In questo senso, per poter essere posati nell'edificio, tutti i materiali hanno quindi dovuto prima essere sottoposti a un'apposita verifica e specificatamente dichiarati nella gara d'appalto. Anche i fornitori hanno dovuto dimostrare con evidenza che i loro prodotti erano certificati e soddisfavano i requisiti. Questo requisito si estendeva anche agli imballi.

 

L'accoglienza degli utenti è enormemente positiva

„Nel complesso l'impiego di BauBuche quale rivestimento di ampie superfici dei pavimenti è risultato comunque validissimo quale prosecuzione ottica della facciata a montanti e traverse“, afferma l'architetto Ralf Bernhardt, che aggiunge: „L'aspetto omogeneo e unitario creato dalle superfici in BauBuche conferisce all'edificio l'impressione complessiva di tranquillità cui si mirava.“

Quella di creare spazi neutri è stata una decisione consapevolmente adottata dagli architetti in sede di progettazione; il colore verrà senz'altro aggiunto dagli alunni.

- Text by Susanne Jacob-Freitag -

Presentate qui i vostri progetti BauBuche!

Qui potete presentate i vostri progetti e prodotti realizzati con il nuovo materiale BauBuche di Pollmeier.

Presentare un progetto!

Ulteriori referenze