Unità dalla molteplicità

Nella costruzione di un nuovo Ufficio forestale in Turingia si è puntato sul legno di latifoglie locale. Sia lo scheletro portante che il solaio misto in legno-calcestruzzo e la mobilia sono realizzati tutti in BauBuche.

Con l'accorpamento degli Uffici forestali di Jena e Stadtroda nel nuovo Ufficio forestale di Jena-Holzland è sorto uno dei maggiori, per area di competenza, tra i 24 Uffici forestali totali della Turingia. Nella scelta dei materiali per l'Ufficio della forestale la scelta del legno è stata abbastanza ovvia, ma si è voluti fare un passo avanti. Si è voluto integrare il più possibile valore aggiunto locale e know-how e in questo senso, il BauBuche - prodotto a Creuzburg a partire da legno di faggi della Turingia - si è immediatamente delineato quale scelta d'elezione per la costruzione in legno. Infatti circa 548.000 ettari, pari al 33 percento del territorio della Turingia, sono coperti da boschi, tra cui il faggio rosso (Fagus sylvatica) rappresenta la specie di latifoglia più diffusa, che cresce su oltre un quinto della superficie boschiva della Turingia.

Ufficio forestale nei dettagli

Committente

ThüringenForst, Erfurt

Luogo di realizzazione

Stadtroda, DE

Architetto

cornelsen + seelinger architekten BDA, Darmstadt DE

Superficie di base

1.488 m²
Fine lavori Agosto 2017
Costruzioni in legno Grossmann Bau GmbH & Co. KG, Rosenheim DE
Progettazione della struttura portante merz kley partner ZT GmbH, Dornbirn A  
Interno Korda-Ladenbau GmbH Thüringen, Barchfeld-Immelborn DE
Foto Thomas Eicken

Costruzione leggera e in legno massiccio

Aufbau Forstamt Jena

 

L'Ufficio forestale, sito al pianoterra e privo di barriere architettoniche, si presenta aperto e trasparente, pronto ad accogliere i visitatori attraverso la galleria a due piani che caratterizza la zona dell'ingresso. Tra le due ali dell'edificio a forma di graffa vi è il cortile interno, racchiuso su tre lati e protetto dal rumore e del vento da un tratto centrale leggermente rialzato e l'ingresso principale. La cella frigorifera per la selvaggina al pianoterra come pure il pozzo dell'ascensore e la tromba delle scale con le vie di fuga sono realizzati, come previsto dalla concezione antincendio, in cemento armato. Tale nucleo di accesso minerale rafforza al contempo la costruzione e scarica nelle fondamenta i carichi dell'edificio in legno che poggia sullo stesso. L'involucro dell'edificio appoggiato su tale nucleo consiste in una struttura a montanti e traverse in BauBuche. Sono state utilizzate travi delle misure da 80 mm x 160 a 80 mm x 280 mm GL70, pilastri lunghi fino a 3 m nelle misure 100 mm x 240 mm e 160 mm x 240 mm GL70 e travetti nelle misure 240 mm x 160 mm e 240 mm x 280 mm GL70. La costruzione è completata da elementi in compensato multistrato (BPS) prefabbricati spessi 120 mm e da elementi per telai in legno da 80 mm x 240 mm, che sono stati isolati con tappetini di fibre minerali. La struttura dei pilastri è racchiusa da pannelli in abete rosso a triplice strato inseriti tra i pilastri e gli elementi in BSP. Mentre il piano superiore si caratterizza per un rivestimento in legno di larice, quello inferiore spicca per il contrasto tra la facciata in intonaco e le ampie superfici in vetro. Gli interni presentano quindi la costruzione in legno nella sua forma più pura: assieme agli elementi BSP realizzati a vista e ai pannelli a triplice strato, i pilastri, le travi e i travetti in BauBuche traspongono il riferimento ai contenuti dell'edificio e dei suoi utilizzatori.

 

Collegamento ad accoppiamento di forza con tacche di spinta

Gli ambienti rivolti verso il cortile interno sono stati realizzati con ampie superfici in vetro, il che consente riferimenti divisi diretti tra le singole parti dell'edificio. Schermature parasole controllate da sensori, che sono state fissate perpendicolarmente alle traverse della facciata, assicurano ambienti di lavoro al riparo da abbagliamenti e ombreggiati in estate. Una vera e propria novità nelle costruzioni in legno è rappresentata dal solaio misto in legno-calcestruzzo (HBV) appositamente sviluppato. Tale solaio è stato realizzato con elementi in BauBuche nelle dimensioni di 160 mm x 680 mm. Gli elementi in BauBuche posati su vuoto a una distanza di 120 mm sono stati chiusi sul lato superiore con linguette in OSB. 

Aufbau HBV Decke

Sopra è stato gettato in loco uno strato di calcestruzzo spesso 10 cm, che, apportando massa al sistema del solaio, soddisfa i requisiti della protezione antincendio e soprattutto dell'insonorizzazione. Il collegamento ad accoppiamento di forza tra calcestruzzo e legno è stato creato mediante tacche di spinta fresate negli elementi in faggio, realizzate contestualmente alla gettata. Mediante questo accorgimento, un'apposita sagomatura nel calcestruzzo migliora quindi la spinta nel legno, determinando una rigidità significativamente migliorata. Quali travi monocampata, appoggiate su entrambi i lati su travetti in BauBuche, gli elementi in lamellare di faggio coprono una distanza di oltre 6 m. Il tetto rialzato nel tratto centrale è sostenuto da 5 travi rinforzate con fasce e puntoni in BauBuche e tiranti in acciaio, che attraversano il grande ufficio per 8,60 m senza sostegni e che poggiano su entrambi i lati su travi in BSP. La struttura aperta prosegue nei lucernari generosi, che sono stati posizionati tra le travi rinforzate.

Isometrie Dach

  • Ulteriori dettagli

    Draufsicht

    Binderebene

    Schnitt

Struttura portante, interni & mobilia in BauBuche

Dato che gli elementi del solaio in BauBuche sono stati consegnati con qualità a vista, la consueta copertura del lato inferiore dei travetti con pannelli in gesso o similari è divenuta superflua, il che ha permesso di risparmiare tempo, soldi e materiali. Al contempo le travi in BauBuche hanno permesso di assottigliare la struttura dei solai grezzi, il che ha reso possibili maggiori altezze degli ambienti a parità di altezza dell'edificio. Per proteggere il delicato lamellare di faggio, le superfici degli elementi del solaio sono state prima idrofobizzate in fabbrica. A tal scopo le superfici laterali sono state trattate con 1 mano di vernice mentre quelle di testa, incluse quelle delle tacche di spinta, sono state dotate di 3 mani di vernice. In sintesi l'Ufficio forestale di Jena-Holzland si caratterizza chiaramente per il materiale da costruzione di provenienza regionale del faggio della Turingia. A Stadtroda BauBuche è presente, grazie alla grande versatilità del materiale, sia nella struttura portante che nell'architettura degli interni e la mobilia degli uffici. Dalla molteplicità degli ambiti di impiego è sorta in questo caso un'unità organica, in cui forma, utilità e atmosfera si sono fuse in un insieme molto armonioso. Per la costruzione dell'Ufficio forestale è stata usata una quantità di legname di circa 260 m³. Tale legname dispone di una quota di carbonio, di cui il legno è composto per il 50 %, pari a (previa conversione) circa 65 tonnellate, da cui deriva un accumulo di CO₂ di oltre 238 tonnellate.

Presentate qui i vostri progetti BauBuche!

Qui potete presentate i vostri progetti e prodotti realizzati con il nuovo materiale BauBuche di Pollmeier.

Presentare un progetto!

Ulteriori referenze